Amministrazione trasparente

Menu Trasparenza

  1. Disposizioni generali

  2. Organizzazione
  3. Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici
  4. Personale
  5. Provvedimenti
  6. Bilanci
  7. Beni immobili e gestione patrimonio
  8. Controlli e rilievi sull'amministrazione
  9. Servizi erogati
  10. Pagamenti dell'amministrazione
  11. Opere pubbliche
  12. Pianificazione e governo del territorio
  13. Informazioni ambientali
  14. Consulenti e collaboratori
  15. Controlli sulle imprese
  16. Bandi di gara e contratti
  17. Bandi di concorso
  18. Attività e procedimenti
  19. Enti controllati
  20. Performance
  21. Interventi straordinari e di emergenza
  22. Strutture sanitarie private accreditate
  23. Altri contenuti

Rendiconti gruppi consiliari regionali/provinciali

Sezione relativa ai rendiconti dei gruppi consiliari regionali/provinciali, come indicato all'art. 28, c. 1 del d.lgs. 33/2013

Art. 28 - Pubblicità dei rendiconti dei gruppi consiliari regionali e provinciali

1. Le regioni, le province autonome di Trento e Bolzano e le province pubblicano i rendiconti di cui all'articolo 1, comma 10, del decreto-legge 10 ottobre 2012, n. 174, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 dicembre 2012, n. 213, dei gruppi consiliari regionali e provinciali, con evidenza delle risorse trasferite o assegnate a ciascun gruppo, con indicazione del titolo di trasferimento e dell'impiego delle risorse utilizzate. Sono altresì pubblicati gli atti e le relazioni degli organi di controllo.

Gli obblighi previsti dalla sezione Rendiconti gruppi consiliari regionali/provinciali non riguardano questa pubblica amministrazione.

Norma di riferimento

art. 28, c. 1 del d.lgs. 33/2013

Riferimenti Normativi

L’art.32, comma 1 della Legge n.69 del 18 giugno 2009 ha sancito che: “a far data dal 1º gennaio 2010 gli obblighi di pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale si intendono assolti con la pubblicazione nei propri siti informatici da parte delle amministrazioni e degli enti pubblici obbligati”.Il successivo comma 5 dello stesso art. 32 precisa che “a decorrere dal 1º gennaio 2010 e, nei casi di cui al comma 2, dal 1º gennaio 2013, le pubblicazioni effettuate in forma cartacea non hanno effetto di pubblicità legale”.Il termine per la pubblicazione telematica degli atti è stato prorogato con la Legge n. 25 del 26 febbraio 2010 al 1º gennaio 2011.Decreto trasparenza (link esterno)